Notizie flash

Consultate la pagina Eventi per conoscere i prossimi appuntamenti del Club.

 facebook

Galleria immagini

Download

Home
Rotary Club Modica
Rotary Gala Benefit PDF Stampa E-mail
Scritto da Orazio Licitra   
Giovedì 14 Luglio 2016 08:09

galapag1

galapag2

 
SIlvio Ciarcià è il presidente per il 2016-17 PDF Stampa E-mail
Scritto da Orazio Licitra   
Giovedì 14 Luglio 2016 07:23

Riportiamo di seguito il discorso di insediamento pronunciato dal neo Presidente in occasione della cerimonia del passaggio della campana.

 

Nell'assumere le funzioni di Presidente, per l'anno 2016/2017, mi è gradito rivolgere il più fervido e cordiale saluto ai presenti tutti, alle autorità rotariane, civili, militari e religiose, al mondo economico e culturale, alle istituzioni del territorio, al volontariato, a tutti i club service, all'associazionismo ed agli organi locali d'informazione.
Un saluto speciale mi sia consentito agli amici, qui presenti stasera, che prima hanno cooptato il mio ingresso nella famiglia rotariana e poi hanno proposto la mia candidatura alla presidenza.
Con l'approssimarsi di questo momento, tanto atteso, mi è stato chiesto, da diversi amici e conoscenti, se fossi pronto al nuovo incarico, se mi fossi adeguatamente preparato.
Non posso e non debbo essere io a formulare tali valutazioni. sarete voi a giudicarmi, con ogni consentita benevolenza, e con le attenuanti dovute a chi non ha mai sgomitato per occupare una carica così gravida di responsabilità.
Per quanto mi riguarda, sulla base della mia breve esperienza rotariana sin qui maturata, ritengo che un buon candidato alla presidenza debba riunire due requisiti.
A) una persona di buon carattere, con buona reputazione professionale e sociale che impersonifichi i valori fondamentali del servizio, dell'amicizia, della diversità, dell'integrità e della leadership.
B) una partecipazione attiva e formativa adeguata che si riassume nel messaggio sempre uguale che campeggia nella sala delle riunioni plenarie dell'assemblea internazionale, dove vanno a formarsi i 530 governatori distrettuali di tutto il mondo, e che così recita: "venite per imparare... andate nel mondo per servire".
Sono consapevole del fatto che molte e importanti aspettative connotano questo nuovo anno sociale e che in tanti aspettano al varco il nuovo direttivo per metterlo alla prova.
Io, rotariano della "seconda ora", nel rinnovare ogni sentimento di gratitudine ai soci che mi hanno voluto con spirito di amicizia in questa famiglia, sono fortemente consapevole che nessuno vince da solo e che soltanto un gruppo motivato, organizzato ed etico può permettere a persone ordinarie di ottenere risultati straordinari.
John F. Germ, Presidente Internazionale per l'anno 2016/2017, nel sottolineare che l'intero anno sarà caratterizzato dalle celebrazioni del centenario della Rotary Foundation, ha posto i seguenti obiettivi:
• sostenere e rafforzare il Rotary (fino al 1989 l'affiliazione al Rotary era riservata ai soli uomini);
• focus e incremento dell'azione umanitaria;
• migliorare l'immagine pubblica e la consapevolezza;
Germ ha insistito molto sul servizio, su una maggiore flessibilità dei clubs, su clubs più accoglienti e attivi che osservino davvero la prova delle quattro domande (creata da Herbert J. Taylor nel 1932 ed adottata dal r. nel 1943):
"ciò che noi pensiamo, diciamo, o facciamo:
1. risponde a verità?
2. è giusto per tutti gli interessati?
3. darà vita a buona volontà e a migliori rapporti d'amicizia?
4. sarà vantaggioso per tutti gli interessati?"
La qualità della società futura dipende anche dai comportamenti quotidiani coerenti di ciascuno di noi.
La memoria storica delle nostre radici è fondamento essenziale per un futuro consapevole.
Nel documento redatto da Paul Harris (1908) per ottenere il riconoscimento statale dell'allora unico Rotary esistente sono affermati:
a) la prevalenza dell'impegno civico sulla beneficenza;
b) la lealtà quale fondamento dell'etica rotariana.
Quindi, prima ancora della visibilità (portare a conoscenza del pubblico la nostra opera), occorre che l'azione rotariana sia improntata al "civic work" accanto alle "charities", a progetti comuni di più club, purché a chiara connotazione rotariana.
in questo contesto ha trovato legittimazione e riconoscimento il progetto di servizio presentato per l'anno rotariano 2015/2016 ed ora anche l'anno rotariano 2016/2017 che ci vede partner con tutti gli altri club della provincia, ad eccezione di Ragusa centro, in parte sovvenzionato dal distretto e in compartecipazione con "Rotary Foundation" ha lo scopo di completare la realizzazione del caseificio all'interno della casa circondariale di Ragusa, dotandolo – fra l'altro – di un impianto di metano a norma.
Altri momenti qualificanti del programma del nuovo anno sociale sono:
• la compartecipazione alla stesura della pubblicazione "strenna" distrettuale "Sicilia e Malta: due perle del mediterraneo", con testi e foto curati da Giovanni Favaccio, in cui si potranno ammirare alcune delle più interessanti bellezze artistiche di quest'area del mediterraneo e, in particolare, per la città di Modica la chiesa di San Pietro, su cui è ricaduta la scelta da parte del distretto;
• l'adesione imminente, quali partner, al nuovo piano di azione locale "GAL terra barocca" che vede quali capofila i comuni di Modica e Ragusa;
• il terzo sabato di luglio 23 p.v., a Villa Fortugno, il "Rotary Gala Benefit", serata di grande convivialità e di raccolta fondi, con ospiti di grandissimo livello, che ci consentirà cumulando le offerte generose degli sponsor (già contattati) e il ricavato della serata medesima – il cui contributo "pro capite" sarà veramente simbolico – di devolvere l'intero utile per gli scopi nobili del rotary. con apposito comunicato stampa – cui sarà dato il giusto risalto - nei giorni successivi all'evento verranno resi pubblici i dati contabili della raccolta fondi, le spese vive e i beneficiari della iniziativa, con le modalità di devoluzione dell'attivo raccolto.
• il 14 agosto p.v., a Marina Di Modica, dalle ore 10,00 circa alle ore 21,00 circa, è in via di allestimento con il Comune di Modica e con i soggetti che fanno parte del sistema della protezione civile una "giornata d'informazione, di primo soccorso e di prima assistenza" nella piazza principale di Marina Di Modica, in favore di tutti i cittadini che ne faranno richiesta. sarà allestita una grande tenda e i soci medici che volessero dare disponibilità a questo "service" sono pregati di farlo al più presto. ha già dato disponibilità in tal senso il nostro socio Pino Campione.
• ad ottobre contiamo di realizzare un servizio di educazione stradale in collaborazione con il comando di polizia municipale di Modica e con alcuni Istituti Scolastici modicani;
• il 6 novembre p.v. riceveremo, insieme agli amici del club di Pozzallo, la visita del governatore Nunzio Scibilia, che si fermerà a pranzo con tutti noi;
• altro momento di raccolta fondi, con modalità in parte analoghe al "Gala Benefit", è in programma per il prossimo autunno a Scicli, al Teatro Italia, dove potremo ammirare i bravi attori della compagnia di Chiaramonte esibirsi in una delle loro apprezzate "performance". ho incontrato di recente i colleghi Commissari di Scicli e mi hanno assicurato che non dovrebbero esserci difficoltà di sorta per poter fruire della struttura.
• il 20 novembre p.v., ripeteremo la positiva esperienza del banco farmaceutico pediatrico;
• nello stesso periodo, stiamo programmando un incontro con l'editore giunti e col giovane autore Andrea Caschetto, ambasciatore del sorriso, per la presentazione del libro intitolato "dove nasce l'arcobaleno" che uscirà il prossimo ottobre. il progetto vedrà coinvolti gli studenti degli istituti superiori di Modica che riceveranno in dono un congruo numero di copie dell'attesa pubblicazione e costituirà un invito alla buona lettura e alla condivisione per l'impegno sociale, tema quest'ultimo per il quale l'autore è stato di recente premiato all'O.N.U.;
• dei gazebo natalizi nel centro di Modica e di Scicli contribuiranno a far conoscere meglio alla gente ed ai giovani cosa fa il rotary. l'iniziativa potrebbe essere svolta insieme al consorzio del cioccolato modicano servendo cioccolata calda o dei punch, come fanno a Vienna;
• nella seconda parte dell'anno, il 23 febbraio o la domenica subito successiva, celebreremo il 112 anniversario del Rotary con iniziative contestuali alla giornata della pace e della comprensione internazionale;
• abbiamo previsto anche una giornata service insieme all'AVIS di Modica "i soci Rotary donano il sangue" nonché una mattinata eco-service per la valorizzazione dei nostri litorali, eventualmente insieme ad altre associazioni;
• infine, ma non ultimo, vi è una recente intesa di massima con il Presidente di Ragusa centro, da estendere agli altri club, di fissare per marzo prossimo l'evento celebrativo della "Rotary Foundation", al Teatro Garibaldi di Modica e con il coinvolgimento di giovani musicisti iblei.
In un momento storico in cui l'individuo dialoga più con le tecnologie e meno col gruppo ed in cui i club service hanno in parte perso il ruolo di soggetti attuatori del principio di sussidiarietà fra l'individuo e lo stato, con funzione catalizzatrice, in buona sostanza, in una società sempre meno partecipata, un affettuoso pensiero è dovuto alle giovani generazioni che rappresentano il futuro ed alle quali è doveroso che dedichiamo, tutti, la nostra più attenta sollecitudine e le nostre migliori energie.
Sarà mia cura prodigarmi per la realizzazione della leale cooperazione istituzionale tra i diversi livelli di governo rotariano volta a favorire il perseguimento degli interessi del club, non tralasciando di promuovere adeguate forme di partecipazione del volontariato e della società civile.
Mi auguro di essere degno dell'onore concessomi di servire il club e la comunità locale in un territorio di impareggiabile bellezza e così carico di luminosa storia, assolutamente convinto che tale augurio debba concretizzarsi, per quanto mi riguarda, in un assiduo lavoro settimanale sempre al fianco dei soci del direttivo e non, i quali operando onestamente, favoriscono, nei diversi ambiti di attività, la crescita economica, sociale e culturale della collettività modicana e sciclitana.
L'autorevolezza di un Presidente e di tutto il direttivo è legata, oltre che all'esercizio corretto delle rispettive competenze, anche alla stima e alla considerazione dei soci che l'uno e l'altro sono in grado di meritarsi ed è con tale consapevolezza, che a nome anche di tutti i componenti il direttivo, che rinnovo idealmente qui a pietre nere il giuramento di Herbert J. Taylor - formulato al momento d'ingresso in questo club - un giuramento che ci lega non solo nella forma ma soprattutto con il cuore al territorio in cui viviamo e prestiamo servizio, all'insegna del motto "trae il massimo profitto colui che serve meglio".

Ultimo aggiornamento Giovedì 14 Luglio 2016 08:06
 
Il Prof. Calabrese a Modica per parlare di dieta mediterranea

12140863 1502281876732845 6936904523692558088 o

Si terrà Sabato 31 ottobre presso l’Audiotrium P. Floridia in piazza Matteotti a Modica , dalle ore 19.00 il workshop su : “DIETA MEDITERRANEA UNESCO: LA RICETTA DELLA LONGEVITÀ” organizzato dal Rotary club di Modica. Ospite e relatore d’eccezione sarà l’illustre Prof. Giorgio Calabrese. Noto medico nutrizionista, il Professor Calabrese, nato a Rosolini, rappresenta uno dei luminari internazionali di Scienza dell’Alimentazione. Autore di pubblicazioni internazionali e nazionali, infatti, ha partecipato a molti Congressi Internazionali come relatore ufficiale. È consulente scientifico delle Commissioni del Ministero dell’Agricoltura “La frutta nelle scuole” e “ EXPO 2015”. L’iniziativa del Rotary Club di Modica si inserisce nel contesto del progetto didattico “Impariamo a nutrirci” , mirato a diffondere la cultura della sana alimentazione ai bambini delle scuole primarie del territorio. Il progetto si pone all’interno delle iniziative di EXPO SCUOLA 2015. A seguire sarà organizzata una cena con il Professore.

 
Note di solidarietà PDF Stampa E-mail
Scritto da Orazio Licitra   
Sabato 18 Luglio 2015 13:01

Bell

PREVENDITA PRESSO

SCICLI

1) Farmacia Cartia - Via F.M.Penna, 85 - tel.0932.931746

2) Cartolibreria Edicola SAN PAOLO - Via Nazionale,16 - tel.0932.842003

3) MARESPORT - Via Ancona 35/37 - tel.0932.842237

DONNALUCATA

4) MARESPORT - Via Miccichè 108 - tel.0932.937760

MODICA

5) EURONICS Gruppo Bruno - (SS115 - Piazzale Bruno Polocommerciale)

6) FERRO HOTEL - (Modica Bassa) - Via Stazione s.n. - tel.0932.941043

MARINA DI MODICA

7) MARESPORT - C.so Mediterraneo - 0932.777336

RAGUSA

8) VITTORIO VENETO HOTEL - C.so Vittorio Veneto,93 - tel.0932.686119

9) GIRO DI VITE - C.so Vittorio Veneto, 100 - tel.0932.245943 - 334.1063687

MARINA DI RAGUSA

10) MARESPORT - Lungomare A.Doria,68 - tel.0932.239536

POZZALLO

11) MARESPORT - C.so Vittorio Veneto,19 - tel.0932.956398

 

Bell1

Ultimo aggiornamento Giovedì 29 Ottobre 2015 10:36
 
Consegnato defibrillatore alla Confraternita di Misericordia PDF Stampa E-mail
Scritto da Orazio Licitra   
Sabato 11 Luglio 2015 14:07

Come ultima attività nell'anno rotariano 2014/15, presso l'Hotel Principe d'Aragona, il Rotary Club di Modica, alla presenza del Sindaco, Ignazio Abbate, e dell'Assessore alla polizia urbana e alla sicurezza, Salvatore Lorefice, ha consegnato alla Confraternita di Misericordia operante nella città della Contea un defibrillatore automatico portatile (DAE) che completerà la dotazione dell'autombulanza della Misericordia con un presidio ritenuto assolutamente indispensabile per salvare le persone colpite da arresto cardiaco per fibrillazione ventricolare (causa in Italia di circa 60.000 decessi l'anno). Il presidente del Rotary, Orazio Licitra, ha fatto rilevare che proprio questa enorme valenza sociale del DAE ha convinto il Consiglio Direttivo del suo club ad orientare le magre risorse disponibili proprio verso l'acquisto di un defibrillatore tralasciando, pur a malincuore, le molteplici richieste -tutte meritorie della massima attenzione- provenienti dai più svariati settori della società (scuole, enti culturali, benefici, assistenziali, ecc.).

È intervenuto anche Antonio Borrometi, componente del C.D. del Club e grande fautore dell'iniziativa, per spiegare gli innumerevoli meriti che la Confraternita della Misericordia ha riscosso in città, conquistandosi la fiducia e la stima della cittadinanza grazie alla costante presenza sul campo sia per la gestione delle emergenze che per la prevenzione dei rischi in occasione di grandi manifestazioni pubbliche.

Il Dott. Angelo Gugliotta, medico della Confraternita, ha sottolineato che il DAE è un presidio sanitario salvavita che può essere facilmente utilizzato anche da personale non sanitario purché abbia seguito un semplice corso di formazione. Il suo utilizzo insieme alla pratica di BLS (manovra di massaggio cardiaco e respirazione artificiale) è in grado di salvare vite umane ed impedisce l'evoluzione di invalidità permanenti cerebrali. Ha ribadito, inoltre, che l'avere dotato la Confraternita del DAE in ambulanza o in auto medica garantisce una sicurezza maggiore per gli eventi anche di massiccio afflusso di folla che possono esserci in città. Il medico ha, anche, preannunciato che la Confraternita sta avviando l’apertura di una mensa sociale in grado di distribuire, almeno inizialmente, una colazione calda agli indigenti.

Proprio l’accenno a quest’ultima iniziativa ha dato l’occasione al Presidente del Rotary di preannunciare che anche il suo Club ha avviato già da tempo la richiesta a Trenitalia per ottenere in comodato d’uso gratuito i locali della stazione di Modica per potervi creare una mensa solidale da gestire insieme agli altri operatori sociali della città.

Da ultimo il Sindaco ha lodato il service del Rotary che, peraltro, dà all’ambulanza della Confraternita la possibilità di essere classificata come ambulanza di tipo ‘A’ (abilitata, quindi, anche per il soccorso oltreché per il trasporto), ha preannunciato che sta reperendo i fondi per dotare tutte le scuole di Modica di un DAE ed, infine, ricollegandosi alle iniziative riguardanti l’istituzione di mense solidali, ha comunicato che anche l’Amministrazione Comunale si sta muovendo per estendere le mense scolastiche anche ad utenza bisognosa appartenente fasce d’età diverse da quelle generalmente servite. Ha, infine, incoraggiato il Rotary a continuare ad espletare il ruolo di primaria importanza che ha svolto durante gli anni per la comunità del comprensorio in cui opera.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 4
him_banner2.gif
Copyright© 2014 Rotary Club Modica | Web Master Orazio Licitra | Template by Joomla Templates